La casa acquistata si rivela abusiva? Si può chiedere il risarcimento

RISARCIMENTO PER CASA ABUSIVA

Secondo una recente sentenza della Cassazione, se acquisto una casa e mi accorgo che risulta abusiva, posso chiedere un risarcimento al Comune per il danno patrimoniale che ho subito a causa del comportamento inerte e negligente degli Uffici preposti al controllo.

(da Edilportale.com)

Le nuove guide alle detrazioni dell’Agenzia delle Entrate

LE NUOVE GUIDE

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato, a febbraio, le nuove guide relative le detrazioni (i cosiddetti bonus) per ristrutturazione, risparmio energetico e mobili.

Qui a fianco il download delle stesse.

Ampliamento del box auto agevolabile ai fini del 50%

BOX PERTINENZIALE

Anche la realizzazione di boxes rientra nella possibilità di detrazione del 50% per ristrutturazione; unica condizione è che, il nuovo box, sia pertinenziale all'unità abitativa, desumibile dal permesso di costruire rilasciato piuttosto che dalla pratica di SCIA presentata in Comune.

Questo è l'unico caso di nuova costruzione che può beneficiare delle agevolazioni fiscali in essere.

A fianco potrete accedere ad un interessante articolo tratto dal portale web-ingenio.it

Contattami

Dichiarazione ENEA ristrutturazioni: termine ultimo 1 aprile 2019

Come ci si aspettava, in extremis, è stata rinviata la data ultima di presentazione della dichiarazione ENEA per i lavori di ristrutturazione che hanno comportato un risparmio energetico, comprensivo dell'acquisto di elettrodomestici, per quelle opere terminate prima del 21 novembre 2018.

La prima scadenza era prevista per il 19 febbraio, poi portata al 21 febbraio ed ora posticipata al 1 aprile 2019.

Il posticipo di tale data si è reso necessario essenzialmente dall'alto numero di pratiche da inviare, associato alla problematica del portale ENEA nel ricevere le stesse.

Ristrutturazioni edilizie, oggi, 21 febbraio, scade il termine per l’invio dei dati all’ENEA

MALE, MALE, MALE....

Ma come "siamo messi" ?!

Ti impongono di inviare la dichiarazione ENEA attraverso il portale, altrimenti perdi il beneficio della detrazione 50% sulla ristrutturazione, e il portale è fuori uso ?

L'errore di fondo è stato introdurre una norma che ti imponeva, e impone, di inviare la dichiarazione ENEA e non essere pronti con il portale per l'invio se non a fine novembre 2019 (quasi un anno dopo...); già il giorno dopo l'introduzione della norma tu, Stato, devi essere pronto e permettere al cittadino di assolvere all'incombenza che tu, Stato, hai introdotto, e non un anno dopo.

Comunque, questo è il quanto...

Questa sera, salvo proroghe dell'ultima ora (e lo Stato Italiano in questo è maestro), scade il termine per l'invio di questa benedetta dichiarazione, solo per i lavori di ristrutturazione con fine lavori tra il 1 gennaio 2018 e il 21 novembre 2018, altrimenti perderete la possibilità di detrarre le spese di ristrutturazione effettuate.

Attenzione, da inviare sono solo informazioni riguardanti le opere di ristrutturazione eseguite che ti permettono di avere un risparmio energetico nonchè per l'acquisto di elettrodomestici (da non confondere con la dichiarazione ENEA riguardante le opere di riqualificazione energetica 65%) 

Per tutte le altre spese, effettuate dopo il 21 novembre 2018, avrete la possibilità di inviare la dichiarazione ENEA entro 90 giorni dalla data di fine lavori.

A fianco (sopra) un interessante articolo pubblicato dal sito ingenio-web.it e, sempre a fianco (sotto), potete scaricare il file pdf della guida ENEA per le ristrutturazioni

 
 

Qui sotto potete scaricare la guida rapida alla trasmissione della dichiarazione ENEA per le opere di ristrutturazione.

IL JAMES BOND MUSEUM È SULLA CIMA DI UNA MONTAGNA, OVVIAMENTE!

MY NAME IS JAMES, JAMES BOND...

Chi non ha mai visto, magari durante il proprio zapping TV, uno dei numerosi film di James Bond, agente britannico 007.

Per gli appassionati di questo protagonista cinematografico, è stato aperto un museo sulla vetta del monte Gaislachkogl a Sölden, in Austria, a 3.056 m di altezza, museo nel quale, oltre ad alcuni cimeli utilizzati sui vari sets, sono proiettati i numerosi film di James, James Bond...

Accatastamento piscina pertinenziale

ACCATASTARE LA PISCINA PRIVATA

Non tutti sanno che anche la piscina privata va accatastata, in quanto concorre alla determinazione della rendita del fabbricato a cui essa è pertinenziale.

Pertanto la procedura è quella tradizionale: rilievo per la predisposizione del cosiddetto tipo mappale e successiva variazione della scheda catastale del fabbricato a cui la piscina è legata.

Incrociate le dita e sperate solo che la piscina non porti il fabbricato ad essere di lusso, perchè, in questo caso, si perderanno le agevolazioni prima casa.

100 anni di Bauhaus

La Scuola del Bauhaus

Fu scuola di arte, design e architettuta.

Fondata nel 1919 (primo direttore fu Walter Grophius), operò dapprima a Wiemar, poi a Dessau ed infine a Berlino.

Fu chiusa il 19 luglio 1935 in quanto la Gestapo impose determinate condizioni affinché rimanesse aperta, condizioni che Mies Van Der Roh, all'epoca direttore della scuola, si rifiutò di accettare.

Punto di riferimento fondamentale per i movimenti razionalisti e funzionalisti.

Oltre ai già citati Grophius e Mies, elementi di spicco che ne fecero parte furono Hannes Meyer, Nagy, Marcel Breur(direttore dal 1928 al 1930), i pittori Paul Klee e Kandinskij, tutti in qualità di docenti nelle varie sezioni in cui era divisa la scuola (arte, pittura, teatro, architettura, ecc...).

 

Muretti a secco Patrimonio Unesco

PATRIMONIO DELL'UNESCO

Tecnica costruttiva del passato, tutt'ora utilizzata in varie parti della Italia, che non tramonta mai, tanto che l'Unesco l'ha dichiarata patrimonio culturale, considerandola un'arte vera e propria.

Un'altra medaglia, da portare al collo con orgoglio, per la nostra Italia.

Bonus casa, cosa cambierebbero i professionisti

I BONUS e I PROFESSIONISTI

Un focus interessante sulle varie opinioni e suggerimenti di professionisti che sono da sempre impegnati, con i relativi clienti, a spiegare loro cosa e come fare per usufruire dei vari bonus (ristrutturazione, energetico, sismico, ecc...).

Quello che emerge chiaramente è il suggerimento di renderli stabili e non essere prorogati di anno in anno, evitando in tal modo il continuo e snervante dilemma "prorogheranno o non prorogheranno ?", dilemma che rimane sempre e costantemente in bilico fino all'ultimo giorno prima della scadenza...come oramai è abitudine dei nostri governi...

Altro suggerimento è quello di ridurre il tempo dei rimborsi, da 10 a 5 anni.

(da edilportale.com)